Azienda-Agricola-Quinson-(2)

“Quassù si vive con molta più felicità: anche se lavori duro vieni ripagato da tutto ciò che vedi intorno”
Lorenzo Quinson

Monticare, in italiano, vuol dire: andare sui monti in alpeggio con le mucche. In lingua patois si dice “énarpa” ed è ciò che fa, nel mese di giugno, ogni anno, Lorenzo Quinson quando porta le sue pezzate rosse valdostane a 2000 metri di altitudine. In alpeggio, mucche e vitelli possono trascorrere le loro giornate pascolando nei prati con l’unica occupazione di cercare erba fresca e fiorellini di montagna con cui nutrirsi e fare un buon latte. Perché quel latte servirà alla famiglia Quinson per produrre la Fontina DOP, il Vacheron – un formaggio semigrasso, il Barmettes – che prende il nome dall’alpeggio in cui si trovano, piccole tomette al naturale o aromatizzate, e anche la Brossa e il Seras – entrambi ottenuti dal siero residuo dopo la lavorazione della Fontina.
Tutta la famiglia è coinvolta nell’attività che copre l’intera filiera produttiva, dall’allevamento delle vacche, alla produzione di formaggi e fino alla vendita diretta ed è così da generazioni. In estate c’è anche Didier, il più piccolo di casa, che dà una mano al papà Lorenzo e ha già le idee molto chiare: se gli si chiede cosa vuol fare da grande, risponde semplicemente: «Continuare». Almeno fino a quando ricomincia la scuola, a fine estate, ed è tempo di “désarpa”, rientrare a valle. ©Dispensa