lagrival-2

“Dal susseguirsi delle primavere traggo la linfa per i miei nuovi esperimenti”
Simone Lavy

La primavera è la stagione che stimola la creatività di ogni agricoltore. È allora che cominciano i nuovi cicli delle piante e che si possono sperimentare colture mai provate prima. Simone Lavy è da cinque primavere che ha potuto coronare il suo sogno di aprire un’azienda agricola indipendente, dopo inverni trascorsi a lavorare negli impianti da sci, estati come giardiniere e autunni da barman. Oggi coltiva diversi tipi di frutta, lamponi, fragole, prugne, pesche e albicocche, e qualche ortaggio, come zucchine e cipolle. I frutti del suo raccolto vengono trasformati, in azienda, in marmellate e confetture, da mangiare sole o accompagnare ai formaggi. È la mela, la regina indiscussa della valle, la base su cui sperimentare accostamenti sempre nuovi: Simone la accompagna, nelle sue confetture, alle noci, al pompelmo o alla liquirizia. Ai prodotti meno tradizionali si affiancano alcune preparazioni che fanno parte del bagaglio di conoscenze antiche di montagna: tra queste il rimedio valdostano a base di bacche di ginepro e zucchero, che aiuta la digestione e combatte le infiammazioni. I frutti sempre nuovi colti da Simone sono lavorati in maniera naturale, con la sola aggiunta di zucchero e spezie. ©Dispensa